PRESSANO RANDES VOUS: IL GAETA CANTA ANCORA!

Seconda vittoria casalinga consecutiva per la MFoods Carburex Gaeta che stende 20-19 il Pressano vicecampione d’Italia al termine di un match elettrizzante e manda un segnale importante a tutte le avversarie.
Un successo meritato, ottenuto non solo con il duro lavoro ed il sacrificio settimanale in palestra, ma anche con un complesso processo d’introspezione che ha instaurato nella testa dei biancorossi la sana voglia di riscatto e la volontà di dimostrare il proprio potenziale in modo ambizioso senza però perdere il senso della misura e rischiare un clamoroso autosgambetto.
L’avversario presentatosi al Palasport di Fondi non era il più semplice da affrontare, galvanizzato dal cambio della guida tecnica e reduce da due vittorie prestigiose, ma i pontini hanno saputo disorientarlo facendo loro il principale punto di forza dei gialloneri.
Sontuosa infatti la prestazione della difesa gaetana che ha arginato efficacemente le manovre offensive degli ospiti (a segno ben sei volte dai sette metri), splendidamente assistita tra i pali da uno strepitoso Gabriele Randes scopertosi anche goleador, e per la prima volta nella stagione ha subito meno di venti reti.
Il finale di gara dimostra come lo Sporting Club abbia superato brillantemente la prova di maturità: quando il Pressano ha completato la rimonta e si è portato in vantaggio al 55′, il team angioino non ha minimamente mollato, nonostante un evidente calo fisico dettato dalla panchina più corta e qualche decisione arbitrale non corretta, anzi ha retto maggiormente i nervi saldi e ribaltato la situazione con Sarenac che, da vero leader, si è assunto la più completa responsabilità e trascinato i suoi alla vittoria realizzando la rete del definitivo 20-19.
Quel guizzo in più, tante volte in stagione mancato negli ultimi spezzoni di gara, che ha rinsavito la truppa di Coach Onelli e che ci si auspica possa conferirle quella maggior consapevolezza di poter far risultato anche con le altre big. D’altronde nelle prossime giornate la MFoods Carburex affronterà in serie Siena, Bozen, Brixen e Conversano, avversarie impegnate nella lotta scudetto e strappar loro punti sarebbe non solo prestigioso ed ottimale ai fini della classifica, ma la conferma che questo Gaeta senza infortuni avrebbe potuto lottare certamente per altri obiettivi.
Tornando al campo, Lombardi realizza sei reti ed allunga in classifica sull’inseguitore Nikocevic, fermatosi a tre. Molto bene Bliznov e Cascone, prova audace di Santinelli, mentre
spiccano nelle file trentine il centrale Dedovic autore di nove marcature, ed il portiere Sampaolo ultimo baluardo delle api.
Pressano rimane settima a 17 punti, mentre la formazione del Golfo sale a quota 10 ed aggancia l’Eppan sconfitto dal Fondi. Cologne e Trieste non si fanno male e si spartiscono un punto frutto del 26-26 maturato in Franciacorta, Merano casca a Sassari.
In vetta Conversano regola il Brixen, mentre Bozen stritola il Siena, prossimo avversario della MFoods Carburex Gaeta. Ne approfitta Cassano che balza al terzo posto sconfiggendo il Fasano.

📝 LA CRONACA
Partenza bruciante degli ospiti che in meno di cinque minuti si portano sul 3-0. Onelli ferma il tempo e striglia i suoi, Lombardi e Bliznov, coadiuvati dagli interventi di Randes, accorciano le distanze sul 3-4 al 10′ e costringono Fusina al time out. Il 4-5 di Dedovic realizzato al 13′ è l’ultimo vantaggio dei gialloneri che subiscono l’onda prepotente dei gaetani ed un parziale di 5-0 con il tabellone che al 22′, dopo un ubriacante coast to coast del Rey, segna il 9-5. Con una splendida girata da pivot Cascone al 27′ fa toccare il primo massimo vantaggio ai biancorossi (11-6). Sarenac subisce un’esclusione, Dedovic dai sette metri non sbaglia, ma è Ponticella a ristabilire le distanze e realizzare il 12-7, protetto poi da Randes con due strepitose parate, su cui si conclude il primo tempo.
Nella ripresa squadre timide, lo score si sblocca solamente dopo 6 minuti e 25 secondi di gioco con la rete di Dedovic dalla tacca.
Lombardi scuote i suoi con il 13-8, ma complici anche alcune scelte arbitrali di alquanta dubbia correttezza, la MFoods Carburex Gaeta non riesce ad incidere e Pressano si fa pericolosamente sotto con un parziale di 4-0 che annulla quasi del tutto il lavoro svolto dai ducali.
Le fiammate di Bliznov e Santinelli sembrano ristabilire sicurezza nei pontini e riaprire la fuga, ma gli atesini non si arrendono e ricuciono dapprima lo strappo impattando con Dedovic, ancora una volta a tu per tu con Randes dai sette metri, per poi mettere la freccia del sorpasso con D’Antino al 55′ (17-18).
Gli angioini però non demordono e capovolgono a loro favore la situazione affidandosi a due perle del suo Pichichi platense: per il pareggio sceglie una saetta centrale dai 9 metri che Sampaolo non riesce ad intercettare, il 19-18 lo realizza invece con una scorrazzata per 25 metri stile Beep Beep che manda a farfalle tutti i difensori, scagliando un tiro in caduta libera che ancora una volta beffa l’estremo difensore giallonero. Nikocevic sigla il 19 pari che mantiene vive le speranze degli ospiti, vanificate dalla bomba che Sarenac spara sotto le gambe di Sampaolo e che vale il 20-19 a poco più di un minuto dal termine, poi da Randes che ipnotizza due volte Di Maggio dall’ala e lo induce all’errore. L’ultimo decisivo visto che, a pochi secondi dal termine, spara sul fondo.
Pubblico in visibilio, la missione due punti tanto conclamata in settimana è perfettamente riuscita!

🎙️ LA PAROLA A COACH ONELLI
“Negli ultimi dieci minuti abbiamo avuto un calo, ma avevamo una voglia tale di vincere questa partita che non poteva finire in altro modo. Randes è stato fantastico, ma tutti quanti abbiamo dato il massimo e preparato il match in questo modo, perché loro sono tra le migliori difese del campionato. Non abbiamo segnato molto, ma in fase difensiva ci siamo superati e siamo riusciti a portare questi due punti a casa.
Cassano ci è rimasta sul groppone, perché avevamo espresso un buon gioco contro una squadra fortissima su un campo difficilissimo dove non vince nessuno da un anno e meritavamo almeno un punto. Oggi volevamo riscattarci e dimostrare che le big possiamo non solo affrontarle, ma anche sconfiggerle.
Come organico saremmo da playoff, ma per quello che abbiamo dimostrato finora e per i punti che abbiamo credo sia inutile pensarci. Dobbiamo fare un passo alla volta, puntiamo a salvarci e sul finale di stagione si vedrà.”

⚽ IL TABELLINO
MFoods Carburex Gaeta-Pressano 20-19 (12-7)
GAETA: Bliznov 3, Bottino, Cascone 2, Ciccolella, La Monica, Lombardi 6, Pantanella, Panzarini, Ponticella 2, Randes 1, Rossetto 1, Santinelli 3, Sarenac 2, Scavone, Uttaro, Viggiano. All. Onelli
PRESSANO: Alessandrini, Argentin, D′Antino 3, Dallago, Dedovic 9, Di Maggio 1, Facchinelli, Fadanelli, Folgheraiter 1, Giongo, Moser, Nikocevic 3, Sampaolo 1. All. Fusina.

📊 GLI ALTRI RISULTATI
Fondi-Eppan 25-23
Sassari-Merano 26-22
Bolzano-Siena 30-21
Conversano-Brixen 36-30
Cologne-Trieste 26-26
Fasano-Cassano 22-25

Gianmarco Tiralongo
Area Comunicazione Gaeta Sporting Club 1970

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.